SIT & SERVICE SOC. COOP. La società Sit & Service è stata costituita nel 2003, con organizzazione professionale e di mezzi, allo scopo di svolgere attività di Architettura ed Ingegneria nei settori Edile ed Industriale oltre che Servizi Integrati per l’Energia (Energy Service Provider Company - ESPCo)

Servizi: motore dello sviluppo
  • Italia

La SIT & Service Società Cooperativa offre servizi di Architettura e Ingegneria Integrata ed opera nei settori Civile ed Industriale.

Sin dalla sua nascita nel 2003, investe risorse per promuovere e prendere parte alla trasformazione e ottimizzazione dei processi di lavorazione e di gestione in chiave Sostenibile e di Valorizzazione del Patrimonio Culturale. Un cambiamento culturale e di sistema che necessita di continua ricerca, professionalità consolidate e interdisciplinarietà.

Gli Obbiettivi che permettono di perseguire tale Vision sono:

  • offrire servizi e soluzioni che rispondano con completezza ed efficacia alle richieste dei propri Clienti;
  • accrescerne la soddisfazione impiegando tecnologie e tecniche in grado di realizzare rapidamente le richieste più esigenti;
  • offrire servizi ad alto contenuto di qualità ed in linea alle aspettative della Committenza;
  • programmare e sviluppare metodologie e soluzioni personalizzate ai requisiti richiesti in uno spirito di cooperazione e di partnership;
  • investire nella sperimentazione, ricerca e sviluppo di soluzioni tecnologiche d'avanguardia.

Tale contesto di continua ricerca e sperimentazione ha portato alla individuazione di una opportunità di notevole interesse, sotto il profilo della validità di utilizzo e delle potenzialità di crescita e di profitto:

La tecnologia e le tecniche di "SCAN TO BIM" (dalla scansione laser alla modellazione informatica delle costruzioni).

Si tratta di un processo di reverse engineering (analisi dettagliata del funzionamento, progettazione e sviluppo di un dispositivo, componente elettrico, meccanismo, software, ecc. al fine di produrre un modello che abbia un funzionamento analogo, migliorandone o aumentandone l'efficienza) che utilizza tecnologie di rilevamento avanzate, la scansione laser e la fotogrammetria ad alta definizione, per ottenere "Point Cloud" (nuvole di punti), Mesh 3D e ambientazioni "Reality-Based", integrate e utilizzate come base nella modellazione BIM. Con tali dati è infatti possibile ricostruire i vari elementi all'interno di un ambiente digitale conservandone tutte le caratteristiche strutturali, e riutilizzarli nello sviluppo del progetto BIM. In sostanza, trasferisce all'interno dei sistemi BIM informazioni che consentono di completare il progetto e garantire un controllo attendibile sul modello digitale